Mercato Elettronico P.A

Per le aziende che partecipano o intendono partecipare al MePaT o MePA.

Se la sua azienda partecipa o intende partecipare come fornitore delle PA tramite il portale “MePa ”Mercato Elettronico per le Pubblice Amministrazioni” o Me-PaT ”Mercato Elettronico Provincia Autonoma Trentina, avrà sicuramente già dovuto affrontare il non semplice problema che ne consegue ed il grosso investimento di tempo operativo necessario per poter inserire ed aggiornare gli articoli che si vogliono proporre.

Per lei però abbiamo una buona notizia…

La nostra società ha sviluppato per i propri Clienti che utilizzano il estionale AdHoc da noi fornito e sviluppato nelle sue funzionalità, una specifica soluzione per facilitare l’export e l’aggiornamento dei dati (articoli) che si voglio inserire in questo portale.
Se siete interessati a questa soluzione contattateci e Vi forniremo tutte le informazioni che Vi necessitano

Cos’è Il MePa:
“Mercato Elettronico della PA” è uno strumento di eProcurement pubblico, gestito da Consip per conto del Ministero Economia e Finanze.
Si tratta di un mercato interamente virtuale in cui le amministrazioni acquirenti e i potenziali fornitori si incontrano, negoziano e perfezionano on line contratti di fornitura legalmente validi.
L’utilizzo della firma digitale infatti permette a PA e fornitori di conferire valore legale ai documenti pubblicati e consentire il perfezionamento dei contratti di acquisto.
Le PA possono ricercare, confrontare ed acquisire i beni ed i servizi, per valori inferiori alla soglia comunitaria, proposti dalle aziende fornitrici “abilitate” a presentare i propri cataloghi sul sistema.
I prodotti ed i servizi sono presentati in cataloghi strutturati e descritti nel rispetto di formati standard e secondo le regole e le condizioni definite da Consip per ciascun bando merceologico.
Gli acquisti possono essere effettuati secondo 2 modalità: l’Ordine diretto (ODA), cioè l’acquisto diretto da catalogo in base alle offerte pubblicate dai fornitori, o la Richiesta di offerta (RdO) grazie alla quale l’amministrazione può richiedere ai fornitori, selezionandoli liberamente tra quelli abilitati, diverse e ulteriori offerte personalizzate sulla base di specifiche esigenze.

Note legislative:
L’art. 7 co. 2 del decreto n. 52/2012 – disposizioni urgenti per la razionalizzazione della spesa pubblica – convertito con modificazioni in L. 6 luglio 2012, n. 94, – modifica il comma 450 dell’art.1 della Legge 296/2006 (Legge Finanziaria 2007) che prevedeva l’obbligo di adesione al Mercato Elettronico della PA per le Amministrazioni Centrali e Periferiche, estendendo tale obbligo alle restanti Amministrazioni pubbliche (di cui all’articolo 1 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165).

Il d.l. 6-7-2012 n. 95, convertito in legge 7 agosto 2012, n. 135 all’art. 1, rubricato ha stabilito – a far data dal 15 agosto 2012 – la nullità dei contratti stipulati in violazione dell’articolo 26, comma 3 della legge 23 dicembre 1999, n. 488 e dei contratti stipulati in violazione degli obblighi di approvvigionarsi attraverso gli strumenti di acquisto messi a disposizione da Consip S.p.A.- a tanto aggiungasi che, tale violazione, costituisce illecito disciplinare ed è causa di responsabilità amministrativa.